la mia cucina....

Castagnole fritte morbide con ricotta

Castagnole

Castagnole fritte morbide con ricotta: chiamate anche zeppole, hanno diversi nomi a seconda della zona  sono dolcetti fritti tipici del periodo di Carnevale. La ricetta originale non prevede l’uso della ricotta, ma l’aggiunta di ricotta (di pecora o vaccina) le rende particolarmente morbide ed io le preferisco realizzate in questo modo. La ricotta non è una farcitura , ma viene incorporata all’impasto per renderle ancora più soffici . Possono essere ricoperte con lo zucchero semolato, con quello a velo oppure con cacao in polvere. Scegliete voi come le preferite

Ingredienti per circa 120 castagnole:

300 gr di farina (io uso le farine già preparate)
140 gr di ricotta
50 gr di zucchero
50 gr di latte
2 uova grandi
2 cucchiaini di lievito per dolci Paneangeli
1 cucchiaio di limoncello
1 pizzico di sale
olio di semi di arachide per friggere
scorza grattugiata di un limone

Preparazione:

Mettere la ricotta e lo zucchero in una terrina, girate per far amalgamare aggiungete poi le uova, sbattendole leggermente con una forchetta oppure una frusta

Aggiungere di seguito la scorza grattugiata del limone, il limoncello e il pizzico di sale,  girare il tutto ed aggiungere  farina e  lievito,

Mescolare con un cucchiaio, l’impasto a questo punto sarà tutto sbriciolato, aggiungere poco alla volta il latte ed impastate ancora col cucchiaio, l’impasto man mano acquisterà una consistenza leggermente appiccicosa, versatelo sulla spianatoia infarinata ed impastare con le mani per pochi istanti fino ad ottenere una palla liscia, aggiungere poca farina altrimenti le castagnole diventeranno troppo dure, coprite con un panno da cucina e lasciare riposare per mezz’ora.

Castagnole

A questo punto tagliate un pezzo d’impasto alla volta e formate dei cilindri di pasta, tagliateli a tocchetti un po’ più grossi degli gnocchi, infarinate le mani e formate delle palline,  le dimensioni giuste sono come delle piccole castagne (da qui il nome). Adagiate le castagnole su un vassoio leggermente infarinato

Friggetene poche alla volta in abbondante olio caldo,  attenzione alla temperatura dell’olio che non deve essere eccessivamente calda, per capire la temperatura giusta utilizzate uno stuzzicadenti di legno, quando, mettendo la punta nell’olio comincerà a sfrigolare, quello sarà il momento giusto per friggere le castagnole; cercate  di lasciare la temepratura dell’olio costante.

Tortelli Milanesi

(ho scoperto un trucchetto per la frittura, molto semplice : per dare una cottura e un colore uniforme mettete poche castagnole nel pentolino e con un cucchiaio girate lentamente al centro del pentolino (come per girare lo zucchero nel caffè) si creerà un vortice, le castagnole gireranno in ogni verso e la cottura sarà uniforme.)

 

Appena il colore sarà un bel dorato intenso  scolare con una schiumarola le castagnole, adagiarle su un piatto ricoperto con carta assorbente non lasciatele raffreddare troppo ed aggiungete lo zucchero semolato, oppure  lo zucchero a velo che invece aderisce più facilmente anche sulle castagnole un po’ più fredde. Ed ecco pronte le vostre castagnole morbide con la ricotta.

Buon appetito e buon Carnevale

19 pensieri riguardo “Castagnole fritte morbide con ricotta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...