20 commenti su “l’aria condizionata attraverso i secoli

  1. 11500 anni fa, gli abitanti di una isola grande due volte la Sardegna che si trovava fra l’europa e l’america usavano condizionatori ad energia solare, che caricandosi di elettricita’ convogliavano l’aria dentro le abitazione con la temperatura voluta. In India, intanto, si svolgevano guerre atomiche. Fu questo che riporto’ luomo all’eta’ della pietra, e si dovette ricominciare con metodi primitivi tipo quello degli egizi…. – Scherzo Mirna, ho preso l’esempio dalla teoria di Atlantide 🙂

    Questo, pero’ e’ vero. 5000 anni fa, in Turchia, ambienti abitativi sotterranei comunicanti fra loro e con pozzi di *aerazione che sfociavano all’esterno. E’ stata trovata una citta’ sotterranea che in origine poteva ospitare anche 5000 persone. Forse davvero discendiamo da antiche civilta’ che… – e daje! 🙂

    Da anni, da noi vengono tecnici ad aggiustare la pompa. Anhe ieri ne sono venuti due. E non funziona ancora. Nel 2017 .. Ciao Mirna 🙂

    Marghian

    • Bello il tuo racconto Marghian
      Sul lavoro da me ci sono tre condizionatori a parete….gli altri che girano da un ‘ aula all’ altra sono portatili o ventilatori….quest’anno sono stata promossa e dal ventilatore sono passata al condizionatore, ma di quelli a parete hanno sempre fatto poca manutenzione e così di uno il tecnico né ha constatato la morte….
      Notte 💫

      • Poco fa sono andati via due tecnici, torneranno fra qualche giorno per far funzionare “l’altra”. In guardiola, dove sto adesso, l’aria condizionata c’e’ (allelujah…).
        Ah, il “racconto” di Atlantide che conoscono l’aria condizionata e l’elettricita’. E ra anche un po’ per prendere in giro un po’ la scienza ufficiale, perche’ si ritiene certa, ^sicura proprrio, che millenni fa l’uomo sapesse andare solo a caccia e a raccogliere bacche /(a Superquark:” i cacciatori raccoglitori che vivevano…”eccetera. Lo dicono sepre…. ). . Intanto a Gobekli Tepe in Sud Africa hanno trovato dei pilastri”istoriati” risalenti a 12.000anni fa, facevano parte di un tempio su una colina che copre un’aria di 300 metri. . Allora erano anche muratori… 🙂
        Ciao Mirna, a stasera- volevo correggrere qualche sbaglio di battitura nel post ma il pc dell’ufficio non mi lascia fare. Ora riprovo…. ciao 🙂

      • Per mia fortuna non ne ho ancora avuto bisogno. Abbiamo un vecchio ventilatore a piantana ma, quest’anno, non l’abbiamo ancora usato.

      • Per mia fortuna abito alla periferia di un paesello di campagna. La mia abitazione è circondata da un orto-giardino-frutteto di duemiladuecento metri quadri con più di sessanta alberi, sia da frutto che ornamentali, alcuni alti quasi venti metri e che proiettano una meravigliosa ombra e frescura sulla casa.
        Al mattino tutte le finestre sono aperte e circola aria fresca. Al pomeriggio, chiudo le tre finestre, a sud-ovest, su cui batte il sole e abbasso le tapparelle. Dalle altre finestre, a est e a nord, entra aria e a volte, quando ce n’è troppa, sbattono perfino le porte.
        Risparmio energia elettrica e bollette.
        Se abitassi in un appartamento di città, forse dovrei adattarmi al condizionatore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...